"MY WAY " era un progetto "Leonardo da Vinci - Trasferimento di Innovazione", sviluppato nel quadro del Programma LLP della Commissione Europea e basato sulla "Raccomandazione del Consiglio " del 28 giugno 2011 sulle politiche per ridurre la dispersione scolastica.
Il progetto si proponeva di:

  • 1 offrire buone prospettive nel mercato del lavoro ai giovani a rischio di abbandono scolastico ed ai giovani con bisogni educativi speciali o con difficili situazioni socio-economiche.
  • 2 responsabilizzare i giovani a rischio nel decidere tra la formazione o un programma di lavoro dopo la scuola dell'obbligo.
  • 3 raggiungere e sostenere il gruppo target, soprattutto i giovani a rischio o NEETS (giovani non impegnati nel ricevere un'istruzione o una formazione e che non hanno un impiego).
  • 4 ottimizzare il concetto austriaco di Coaching Giovanile (CG) mediante l'influenza di buone prassi europee provenienti dal partenariato europeo.
  • 5 trasferire il suddetto modello di CG modificato grazie anche a Gruppi di Lavoro alla Pari realizzati nei paesi dell'UE al fine di ridurre la media degli abbandoni precoci e delle rinunce scolastiche

Se volete saperne di più sul progetto, le attività e gli eventi, potete visitare le diverse sezioni di questo sito web utilizzando il menu di navigazione.

Progetto

Per molti ragazzi, soprattutto per i giovani con bisogni educativi speciali o provenienti da un difficile contesto socio-economico l'interfaccia tra l'istruzione secondaria inferiore e l'ingresso nel mercato del lavoro è una fase sensibile dello sviluppo. L'elevato rischio di abbandonare gli studi o la formazione senza avere un lavoro causa spesso gravi conseguenze per l'intera vita dei giovani.
Bassi livelli di istruzione hanno anche conseguenze economiche e sociali elevati per la società.
Partendo da questa prospettiva, la partnership del progetto (composta da sei organizzazioni provenienti da Austria, Germania, Italia, Malta, Polonia e Spagna e da un partner associato dall'Austria) si propone di offrire buone prospettive nel mercato del lavoro ai giovani a rischio ed ai giovani con bisogni educativi speciali o con difficili situazioni socio-economiche.
Il progetto intende implementare e sviluppare il modello austriaco di "Coaching Giovanile" (basato su consulenza, gestione dei casi e pianificazione della carriera), cercando di rispondere a una delle più grandi sfide nei Paesi europei su come raggiungere i ragazzi e su come motivare i giovani a rischio di uscita dai programmi di istruzione e formazione.
MY WAY vuole coniugare il modello di "Coaching Giovanile" con Gruppi di Lavoro alla Pari, usati come strumento per raggiungere e motivare i giovani, in modo da ottimizzare il Modello austriaco, attraverso l'influenza delle buone prassi europee acquisibili nel partenariato, e trasferirlo nei Paesi partner. MY WAY intende quindi sviluppare un intervento partecipativo per ridurre il tasso di abbandono scolastico nei giovani.

Member Area

Go to top